Il mondo è reale?

Il mondo è reale o è un'illusione?
All'inizio si considera che, poiché si definisce reale ciò che esiste sempre e non cambia, il mondo non può essere considerato reale.


L'intelletto come strumento di elevazione della coscienza

Ogni cellula del nostro corpo fisico è intelligente e capace di essere educata a più elevati livelli di espressione; è il processo mediante il quale trasformiamo la materia in spirito 

La definizione di ego di Tejomayananda

Siamo così attaccati ai risultati materiali perché siamo convinti di essere gli attori indipendenti e autonomi di ogni nostra azione. Questo è ciò che è chiamato ego (ahamkar). Colui che agisce diviene colui che gode delle proprie azioni e pertanto l'individuo diventa naturalmente attaccato ai propri risultati. 



Swami Tejomayananda, da Commentario all'Upadesha Saar di Ramana Maharshi, trad. E.V.

La via, la verità e la vita

La dottrina che demolisce l'illusione di separazione e dimostra l'unità fra Dio e l'uomo, fra Dio e il suo mondo, fra Dio e il Potere assoluto, è chiamata atonement

Non esistono né il bene né il male

Vivi in un regno in cui non esistono né il bene né il male. Entrambi appartengono al mondo delle cose create e nell'unità non vi sono imposizioni o divieti.



Abu Yazid Al-Bistami (mistico sufi)

Nella divinità e nell'eternità vi è unità

Dio non sopporta la somiglianza più di quanto possa sopportare di non essere Dio. La somiglianza è ciò che non si trova in Dio. Nella divinità e nell'eternità vi è unità, ma la somiglianza non è unità. Se sono uno, non posso essere simile. La somiglianza non è forma di ciò che è nell'unità: nell'unità ricevo l'essere uno, non l'essere somigliante.



Meister Eckhart, da Maestro Eckhart disse...

Siamo un gruppo che co-crea

In un mondo interconnesso , non sono interconnessi solo i problemi, ma anche le soluzioni, il che significa che qualunque cosa facciamo per aiutare noi stessi e il mondo, lo dobbiamo fare insieme. 
Ciò è più che una semplice azione di gruppo, come se fossimo un comitato. E' un agire insieme che è sinergico ma rispetta le differenze che esprimiamo, e persino il chaos, valorizzando noi stessi come individui e come squadra o gruppo che co-crea.




David Spangler, Between Order and Chaos: The Dynamic Realm between lndividualism and Mystical Unity, Interview by Robert Gilman, trad. E.V.

Siamo manifestazioni del vuoto

San Paolo ha detto: ″Poiché in lui sono state create tutte le cose, quelle nei cieli e quelle sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili ... tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui. Egli è prima di tutte le cose e tutte sussistono in lui.″ (Colossesi 1,16-17)
Nel Cristianesimo è attraverso la creazione, l'eterna opera dell'unico Dio, che tutte le cose sono ricondotte all'unità. Lo Zen, tuttavia, solleva un'ulteriore questione. 



Il potere del pensiero di manifestare la realtà

La coscienza ridotta dell'individuo [in merito alla propria natura] genera nella sua azione quelle limitazioni caratteristiche della materia. L'essere umano è Mente in tutti i piani della sua coscienza e non è, né è mai stato, di natura materiale né limitato dalla materia, come ha invece sempre creduto, rimanendo apparentemente imprigionato nell'universo fisico.